Questa è la storia dell’estate del giovane Sebastian e della scoperta della sessualità.

“Diamo per certo che il destino, avvezzo talvolta a forme di esibizionismo, si manifesti con piccoli segnali: nuvole, fondi di caffè, gatti neri, croissant ripieni e così via. Se vogliamo come un cervo che si avvicina alla sorgente nel bel mezzo di un ritrovo per cacciatori durante l’ora del riposo.
Fra questi, assumiamo che ce ne sia uno che nel dormiveglia lo osservi in lontananza senza però interferire in nessun modo. Il cervo lo premierà lasciandosi ammirare. Ma cosa succederebbe se il cacciatore facesse solo finta di impugnare il fucile?
Il rischio che il cervo si dilegui e non torni più sotto la stessa forma è troppo alto, pertanto la conclusione a cui Sebastian arrivò in quegli anni di riflessione era che il destino a volte si lascia scorgere ma a patto di non farsi condizionare.” […]

Scarica da Amazon cliccando qui


Disponibile su tutte le piattaforme digitali
stores