Un vecchio reduce del Vietnam, zoppo, col timpano forato ed amante dei rapporti sadomaso, si ritrova a Lisbona negli anni ’90 a lavorare per un vecchio commilitone turco che da tempo ha aperto un “particolare” servizio taxi in città.
Costretto a fuggire all’improvviso troverà rifugio in Giappone, sull’isola di Okinawa dove entrerà nella vita di tre donne profondamente diverse fra loro.

Un romanzo fatto di frasi non dette ed emozioni represse in cui il dolore, in ogni sua espressione, sarà protagonista nelle vite dei personaggi.

Ci sono persone che si circondano di altre come se avessero paura a rimanere in silenzio con se stessi e scoprire di non avere nulla da dirsi.

Scarica da Amazon cliccando qui